martedì 23 agosto 2016

Recensione: Tutta la pioggia del cielo di Angela Contini

Questo libro mi ha stupito, mi ha addolcito,mi ha messo in disordine la testa.


Trama.
Lui odia le scemenze, è vegano e innamorato della natura. Lei odia le rane, ha paura degli animali e quando si mette in testa una cosa non c’è verso di farle cambiare idea. Victoria è una scrittrice di successo in crisi creativa. Il suo agente, per aiutarla a superare l’impasse, la spedisce da Chicago in una tranquilla fattoria nel Vermont, dove il silenzio è l’unica cosa che non manca. Nath è di una bellezza selvaggia, ma burbero e scostante fino alla maleducazione. Ha deciso di rinunciare a un lavoro prestigioso per dedicarsi alla vecchia fattoria del padre, anche se è sempre più schiacciato dai debiti. Perciò la sorella Susan gli propone di affittare una stanza a una ragazza di città con il blocco dello scrittore che, assicura, non gli darà alcun fastidio. E invece i guai, sotto forma di un viso pieno di lentiggini e inappropriati tacchi alti, stanno per arrivare...

La mia opinione.
Ho adorato ogni singola parola di questo romanzo. Una storia, quella di Nath e Victoria, davvero emozionante e commovente, l' esempio che le persone per amore possono dare il meglio di loro stesse.
I due protagonisti sono veri, umani, con i loro difetti e le loro paure. Paure che con l'amore potranno riuscire a superare. Ma non è tutto così semplice: Nath e Victoria hanno due caratteri forti, combattivi, e le loro liti vi faranno ridere a crepapelle, non se le mandano a dire ma è anche questo che ho adorato di questo romanzo, il fatto che il dialogo tra di loro sia vero, come potremmo fare noi nella vita reale senza frasi fatte o parole ricercate.
Nath ha sicuramente un caratteraccio, con un sacco di regole da rispettare nella sua casa, ma sapete cosa ho amato di lui? Il fatto che in un epoca come la nostra dove molte persone preferiscono all'amore la tranquillità. l'assenza di sentimenti o problemi, lui invece desidera una donna che abbia carattere, che sappia tenergli testa e non si preoccupa se lei ha un pò di manie:
" La desidero per quello che dice, per quello che pensa, per come sorride, per come si infuria, per i suoi attacchi di panico, per le manie, per le lentiggini sul naso."
E Victoria grazie a lui diverrà una persona totalmente nuova, aperta all'avventura e ai sentimenti. La loro diversità fa bene ai loro cuori.
"Noi due siamo così diversi, come cielo e terra. E io ho bisogno di lui, come la terra secca ha bisogno di tutta la pioggia del cielo."
Un colpo di scena rimescolerà tutte le carte in tavola, ma preparate i fazzoletti per il gran finale!
Ovviamente non posso che consigliarvi di leggere questo fantastico romanzo e non solo per la storia anche per il modo di scrivere di Angela .Ogni parola del romanzo è sentita, è scelta col cuore, è come poesia, nulla è lasciato al caso.

3 commenti: