mercoledì 27 luglio 2016

Recensione: Una bellissima colpa di Rebecca Done

Oggi vi parlo di un romanzo edito da PIEMME che adoreranno gli amanti dei colpi di scena e degli intrighi, perchè l'amore può essere pericoloso.




Trama.
Jessica Hart non ha mai dimenticato Matthew Landley. Dopo tutto, è stato il suo primo amore, quando lei aveva appena quindici anni. Ma lui, trentenne bello e misterioso, aveva la colpa di essere anche il suo professore di matematica. E il loro amore era inesorabilmente finito in tragedia, con una condanna per lui e la macchia dello scandalo per lei. Ora, molti anni dopo, Jessica si è costruita la sua vita e, a quanto pare, lo ha fatto anche Matthew. O almeno così sembra quando ritorna nel Norfolk, con una nuova identità, insieme a una moglie e una bambina che non sanno nulla del suo passato. E quando Jessica se lo ritrova sulla soglia di casa, l’intreccio di emozioni è schiacciante: sorpresa, senso di colpa, attrazione, paura. Cosa vuole da lei Matthew? Come può ancora volerla dopo tutto ciò che ha subito a causa sua?
Ma è chiaro che il loro vecchio amore è ancora lì, ad attrarli irresistibilmente, anche se Jessica sa che dovrebbe solo star lontana da un uomo che ormai non conosce più. E che forse non ha mai conosciuto davvero. Perché, la notte che segnò la fine della loro storia, accadde dell’altro. Qualcosa che soltanto loro due possono sapere.

La mia opinione.
Questo romanzo ci viene presentato come thriller ma in realtà ha poco del thriller, infatti al centro della storia c'è l'amore travolgente e tormentato dei due protagonisti Jess e Matthew.
Il romanzo è suddiviso in capitoli che si concentrano sui fatti del presente e cioè su ciò che accade tra Jess e Matthew quando si rivedono dopo ben 17 anni, e capitoli in cui Matthew ci racconta com'è nato il loro amore e quali sono stati gli ostacoli da superare.
Il loro amore nasce nelle avversità, lui infatti è il suo professore di matematica (che ricorda molto Johnny Depp, cosa che mi avrebbe fatto diventare un genio in quella materia!), lei è la sua bellissima alunna quindicenne. MA sebbene siano tanti i motivi per cui non potrebbero stare insieme l'amore è più forte di ogni cosa, tanto che Matthew è disposto a lasciare il lavoro che ama tanto pur di stare per sempre con la sua Jess.
Purtroppo però le persone che li circondano faranno di tutto per dividerli e ci riusciranno, andando avanti con la lettura scoprirete poi con sgomento(NON VOLEVO CREDERCI) chi è la persona che li ha denunciati alla polizia.
Quando poi si rivedono dopo tutto questo tempo la speranza di un futuro insieme si riaccende! Il loro amore non è mai diminuito anche se tutti e due stanno con altre persone. Il loro desiderio, la loro voglia di stare insieme è quasi palpabile attraverso le pagine, tanto da farvi versare qualche lacrima perchè penserete non sia giusto che due persone così perfette una per l'altra debbano restare separate.
"Avremmo dovuto essere noi, Jess!" La voce era tesa e risuonava nell'aria fredda della notte "Avremmo dovuto essere noi, quelli con il matrimonio, il bambino e una cazzo di vita perfetta!"
 Ma purtroppo anche il presente non sarà clemente con Jess e Matthew, gli intrighi per tenerli separati continuano ed inoltre Jess ha un segreto che riguarda loro due, un senso di colpa enorme che la opprime e rivelarlo ora potrebbe distruggerli.
Infine l'epilogo di questo romanzo vi lascerà con il dubbio...starà a voi capire quale sia la conclusione più giusta!

Nessun commento:

Posta un commento